Newsletter
Home > Informazioni > Documenti e Informazioni > Case Studies > MMG implementa un soluzione KVM remota compatta in unità mobili per riprese esterne
Navigazione
 

MMG implementa un soluzione KVM remota compatta in unità mobili per riprese esterne

BACKGROUND

Quando guardi un evento sportivo dal vivo alla TV, potresti dare per scontato tutto il lavoro che un'emittente deve fare per portare tale evento fino al tuo salotto. Ciò che chi guarda la TV ignora è la mole di tecnologia al lavoro dietro alle quinte. La trasmissione deve essere nitida, chiara e la si deve poter vedere in tempo reale sul proprio schermo TV ad alta risoluzione. A questo scopo, il settore è chiamato a stare al passo con i nuovi standard che garantiscono risultati ottimali.

Il settore dei media e dell'intrattenimento ha dovuto affrontare molte sfide negli ultimi due o tre anni, resi ancora più complessi dalla pandemia. Nuove esigenze come la distribuzione di contenuti crossmediali, nuovi standard di formati, la migrazione da HD a 4K/HDR e l'istituzione di spazi di lavoro ibridi hanno portato ad uno scostamento da un'infrastruttura proprietaria ad un'infrastruttura di produzione basata su IP più flessibile. Questi trend non riguardano esclusivamente i centri di broadcasting ma continuando ad estendersi coinvolgendo nello specifico le trasmissioni mobili.

Media Mobil GmbH (MMG) offre un'ampia varietà di unità di produzione mobili, tra cui le unità mobili per riprese esterne utilizzate per registrare e trasmettere eventi sportivi, concerti, format di intrattenimento o eventi di reporting correnti. Quando si tratta di nuove implementazioni, MMG si avvale dei servizi professionali di Qvest, un architetto, consulente e integratore ICT di sistemi leader a livello mondiale che opera nel settore dei media orientati all'innovazione.

MMG ha risposto alle nuove sfide del settore e insieme a Qvest ha pianificato una nuova unità mobile compatta per riprese esterne la cui attrezzatura può essere adattata in modo flessibile a processi di produzione nuovi e già esistenti consentendo ai vari operatori di concentrarsi in modo efficace e produttivo sui contenuti.

SFIDA

Peso, spazio e funzionalità sono tutti fattori che le emittenti e le società di produzione devono tenere in considerazione quando costruiscono un'unità mobile per riprese esterne. Quando MMG ha pianificato la nuova unità mobile per riprese esterne stava anche cercando una soluzione KVM flessibile che potesse semplificare l'integrazione nell'architettura esistente e garantire prestazioni ottimali. Sfruttando un rapporto di lunga data con il system integrator Qvest e con Black Box, eravamo pronti a fornire a MMG un'eccellente unità mobile per riprese esterne.

MMG aveva bisogno di un sistema compatto e a prova di futuro per l'unità mobile che fosse in grado di supportare una produzione HD agile e che in futuro permettesse di migrare agevolmente al 4K e all'accesso a macchine virtuali.

SOLUZIONE

Black Box ha proposto la soluzione KVM Emerald, un sistema di accesso universale composto da trasmettitori Emerald Zero U, da ricevitori Emerald SE e da Emerald Remote App con Boxilla KVM Manager.

Con Emerald KVM over IP gli operatori possono condividere e controllare computer locali all'interno dell'unità mobile garantendo al contempo l'accesso a PC, server e macchine virtuali remoti che si trovano nelle sale macchine centrali.

I trasmettitori Emerald® ZeroU, che sono appena più grandi di uno smartphone, garantiscono la connettività ai sistemi back-racked presenti all'interno dell'unità mobile con uno spazio occupato e un peso pressoché pari a zero mentre gli operatori possono godersi un'agevole esperienza di desktop grazie ai ricevitori Emerald SE.

La Emerald Remote App di supporta una semplice amministrazione da parte di specialisti IT che lavorano ovunque tramite una connessione WAN. L'installazione dell'app su un laptop con Windows 10 e una VPN fornisce agli amministratori l'accesso sicuro di cui hanno bisogno senza dover ricorrere ad altro hardware. Infine Boxilla KVM Manager viene utilizzato per controllare d gestire agevolmente le operazioni dell'unità mobile per riprese esterne da una postazione centrale.

Tutti i componenti, installati nei cabinet di rete dell'unità mobile per riprese esterne, funzionano bene insieme creando un agevole sistema end-to-end facile da gestire e da controllare da una postazione remota. Basati su un protocollo IP, i componenti si sono integrati perfettamente nell'infrastruttura di rete esistente gettando le basi per un chiaro futuro percorso di aggiornamento al 4K.

RISULTATI

Avendo soddisfatto ogni singola richiesta di MMG, il sistema Emerald KVM di Black Box ha dato risultati eccezionali. La soluzione Emerald ha rispettato il prezioso spazio all'interno dell'unità mobile e non ha aggiunto molto peso extra. Il sistema estende e trasmette segnali video, audio, USB e seriali attraverso server locali e remoti, per cui gli operatori possono accedere istantaneamente a qualsiasi dispositivo di cui hanno bisogno - sia esso locale o remotodall'interno dell'unità mobile per riprese esterne.

L'interfaccia intuitiva dei sistemi Emerald guida sia operatori tecnicamente esperti che principianti nell'utilizzo delle rispettive postazioni di lavoro con la massima semplicità.

In quanto soluzione IP-based, il sistema KVM Emerald garantisce una flessibilità molto maggiore per le attuali produzioni da remoto, unitamente alla scalabilità fondamentale per le espansioni o per gli upgrade futuri. Il sistema è interamente aggiornabile da HD a 4K, per cui tutte le funzionalità della matrice vengono preservate con modifiche minime qualora in futuro l'emittente scegliesse di aggiornare postazioni di lavoro e computer individuali passando al 4K.

MMG è molto soddisfatta dell'implementazione Emerald risultante. Marcus Mathy, Vice direttore tecnico di MMG, ha commentato: "Apprezzo realmente la possibilità di gestire le attrezzature all'interno dell'unità mobile per riprese esterne utilizzando l'app remota. Quando i miei colleghi riscontrano un problema in loco, questo sistema Emerald così straordinariamente flessibile mi permette di risolvere il problema da un'altra location."

Christian Münch, Key Account Manager di Qvest ha aggiunto: "Qvest ha deciso di integrare un sistema KVM IP-based della serie Emerald di Blackbox in quanto il cliente aveva bisogno di un sistema scalabile e flessibile che in futuro fosse in grado di essere facilmente collegato in rete con altre unità mobili per riprese esterne del loro parco veicoli esistente. Un'integrazione senza problemi con un'ampia gamma di interfacce per computer, server, e luoghi di lavoro e sistemi virtualizzati è stata una dei tanti validi motivi per cui abbiamo scelto Black Box per questo progetto così complesso."

Daniel Berkemer, KVM Business Development Manager per Black Box EMEA ha così commentato: "Sono orgoglioso del fato che siamo riusciti a soddisfare un altro cliente con una nostra soluzione KVM Emerald. Grazie ad una pianificazione congiunta tra Qvest in veste di integrator e Black Box in qualità di produttore, abbiamo lavorato fianco a fianco con il cliente alla progettazione di un sistema personalizzato."



Share |