Newsletter
Il Black Box sito web utilizza i cookie.
Continuando ad utilizzare il Black Box sito web oppure premendo il pulsante Accetto sulla destra dai il tuo consenso all’utilizzo dei cookie su questo sito web. Ulteriori informazioni.
Home > Informazioni > Documenti e Informazioni > Case Studies > Emerald KVM al WeFadeToGrey
Navigazione
 

Emerald KVM al WeFadeToGrey

BACKGROUND

WeFadeToGrey è uno studio di post-produzione privato con sede a Colonia, Germania. L’azienda è specializzata nel settore del color grading di spot pubblicitari per brand prestigiosi e per lungometraggi quali “Come vendere droga online” in onda su Netflix e per film quali “The Operative - Sotto copertura”. La società è stata fondata nel 2008 con l’intento di concentrarsi sul campo ancora poco conosciuto dell’elaborazione dei dati prodotti da fotocamere digitali. Da allora, curiosità, competenza tecnica e ambizione creativa hanno garantito alla società una crescita costante e una solida reputazione nel panorama tedesco della post-produzione.

SFIDA

WeFadeToGrey ha recentemente effettuato un ampliamento del proprio studio e della propria infrastruttura allo scopo di implementare tecnologie allo stato dell’arte in grado di supportare i formati più recenti e garantire flussi di lavoro più efficienti e flessibili, ora e in futuro. I requisiti tecnici principali della società sono stati un alto grado di scalabilità del sistema e il supporto di controllo periferico e video di alta qualità tramite IP. Dato l’interesse mostrato ad un certo punto del processo nei confronti di PC virtualizzati, WeFadeToGrey ha richiesto inoltre una soluzione già in grado di supportare tale passaggio.

SOLUZIONE

Il team di WeFadeToGrey ha condotto una ricerca approfondita sulle possibili soluzioni KVM per il nuovo studio e ha infine optato per implementare la piattaforma KVM over IP Emerald di Black Box.

““WeFadeToGrey è una società moderna che si impegna a utilizzare tecnologie best-in-class a supporto di operazioni presenti e future,” ha dichiarato Daniel Berkemer, Business Development Manager di Black Box. “Il sistema Emerald garantisce una funzionalità KVM allo stato dell’arte e quando WeFadeToGrey ha scelto di procedere in quella direzione ha offerto loro un agevole percorso verso un’infrastruttura server virtualizzata.”

Il sistema Emerald estende e trasmette segnali HD ad alta risoluzione, USB 2.0 trasparente e segnali audio analogici bidirezionali tramite la rete IP dello studio, connettendo gli utenti che lavorano in uffici e in suite di color grading a server e computer installati all’interno della sala dispositivi centrale, sicura e a temperatura controllata dello studio. Poiché Emerald è un sistema basato su IP, WeFadeToGrey è stata in grado di realizzare questi collegamenti con un cablaggio minimo — molto meno di quello che sarebbe stato necessario in caso di un sistema che utilizza connessioni proprietarie.

Le postazioni di color grading sono dotate doppi monitor HD, con un solo mouse e una sola tastiera mentre i trasmettitori e ricevitori KVM Emerald consentono agli utenti di godersi la reattività di una macchina locale mentre si lavora con il software DaVinci Resolve e altre applicazioni installate sui sistemi remoti.

Questo modello consente ai coloristi di accedere al software di cui hanno bisogno da qualsiasi workstation, eliminando così la necessità di dover cambiare postazione per svolgere determinati compiti che richiedono specifici strumenti software.

I coloristi di WeFadeToGrey utilizzano il touch panel ControlBridge di Black Box sui loro desktop per un controllo e una configurazione più pratici su KVM, AV e altri sistemi.

RISULTATI

La piattaforma KVM Emerald di Black Box e il sistema ControlBridge utilizzati da WeFadeToGrey forniscono allo studio e al suo team di creativi una soluzione moderna e a prova di futuro per l’estensione e lo switching dei segnali.

“Siamo rimasti impressionati fin da subito da Black Box e dalla tecnologia di questa società e ora abbiamo toccato con mano i benefici offerti dall’impiego del sistema KVM Emerald in tutte le nostre operazioni,” ha affermato Swen Linde, CEO di WeFadeToGrey. “I nostri coloristi e gli altri creativi lavorano ora in un ambiente più confortevole e con un migliore accesso alle risorse di cui hanno bisogno per poter svolgere il loro lavoro. Emerald garantirà ulteriori benefici quando passeremo a flussi di lavoro 4K e a trarre vantaggio dalla virtualizzazione.”

Oltre a ridurre rumore, calore e confusione nell’ambiente di lavoro, la piattaforma KVM IP-based garantisce una maggiore flessibilità nell’impiego delle risorse. Il team di WeFadeToGrey è in grado di accedere a preziose risorse informatiche (in genere sistemi Mac Pro) e alle applicazioni di cui ha bisogno da qualsiasi postazione di lavoro mantenendo un’agevole esperienza per l’utente.

Poiché la famiglia KVM Emerald già supporta il 4K, lo studio sarà in grado di passare in tutta facilità a display 4K e ad adottare flussi di lavoro di post-produzione in 4K. La nuova installazione KVM apre inoltre la strada per WeFadeToGrey verso la migrazione, in futuro, ad un’infrastruttura server virtualizzata.

Grazie alla possibilità offerta da ControlBridge di controllare dispositivi multimediali, AV, KVM e dispositivi abilitati IP nonché sistemi d’automazione di sala con il semplice tocco di un pulsante, lo swipe su un touch panel o il tap su un tablet o smartphone, WeFadeToGrey riesce a configurare velocemente sia segnali che elementi di una sala a beneficio dell’utente e dell’applicazione.

L’implementazione di Emerald e di ControlBridge nello studio di WeFadeToGrey ha già fatto registrare una maggiore efficienza. La società si sta muovendo verso l’impiego di queste tecnologie per definire flussi di lavoro di post-produzione all’avanguardia.



Share |